Crea sito

Renzi “costringe” Civati a lasciare il PD

maggio 6th, 2015Comments Off
Renzi “costringe” Civati a lasciare il PD

E’ notizia di poco fa: Civati lascia il gruppo PD alla Camera. Forzando un po’ e usando un titolo giornalistico, si potrebbe dire che è stato piuttosto Renzi a costringere Civati a lasciare il Pd.

Lo ha fatto perché con il patto del Nazareno, l’approvazione delle leggi cosiddette Jobs Act (e relativa rimozione dell’articolo 18) e Italicum (solo per elencare i fatti principali), Renzi non ha rispettato il programma elettorale della coalizione Italia bene comune, all’interno della quale Civati è stato eletto deputato alle elezioni politiche del 2013.

Lo ha costretto a lasciare perché Civati si è trovato – sono sue parole – a prendere botte dentro e fuori il partito: dentro il partito: perché non si allineava; fuori il partito: perché i suoi sostenitori lo accusavano che rimanendo dentro il partito non faceva altro che portare acqua al mulino di Renzi.

Infine, lo ha costretto perché Renzi come segretario del PD non aveva acconsentito di consultare la base del partito sulle importanti e controverse decisioni di governo (come reclamato dalle minoranze interne, da molti elettori, perfino segretari di circolo): Civati non ha così potuto provare a rinvigorire le proprie posizioni con la forza dell’elettorato.

Civati ha provato in tutti i modi a resistere e rimanere dentro il partito, ma alla fine i fatti lo hanno costretto a desistere. Una decisione del genere non può che essere foriera di movimenti e riposizionamenti (un nuovo partito? vedi dichiarazione di Fratoianni di Sel), ma è un’altra dimostrazione di come le doparie (consultazioni di iscritti/elettori su decisioni  dibattute di partiti/coalizioni) siano sempre più necessarie; tanto più in una situazione in cui la nuova legge elettorale mette nelle mani del premier un grande potere (vedi video di Stefano Folli per Repubblica). “Quanto conterà il voto dei cittadini?”

P.S.: E’ quasi surreale ricordare oggi che la proposta delle doparie fu presentata a Prossima Fermata Italia (la prima Leopolda), nel novembre del 2010, di fronte a Renzi e Civati. Civati ha poi sostenuto la proposta in molti modi; Renzi in quell’occasione definì la proposta “carina” e andò per la sua strada.

 

 

Doparie Press |

About dopariepress

» has written 726 posts

Comments are closed.
 

Il progetto scientifico Doparie sui Social Network