Crea sito

Lezione per i partiti da Stanford (estratto 1)

giugno 9th, 2012Comments Off
Lezione per i partiti da Stanford (estratto 1)

Estratto daLezione per i partiti: ecco il metodo per ascoltare davvero i cittadini” di James Fishkin e Raffaele Calabretta su Reset7 giugno 2012

<<Come possono questi processi deliberativi aiutare i partiti politici, sia a livello locale sia a livello nazionale?

Primo: i partiti possono consultare i cittadini per definire prima delle elezioni punti del programma elettorale o per prendere dopo le elezioni decisioni impreviste e controverse. (Nel caso il partito decidesse poi di consultare sullo stesso tema tutti i propri iscritti o elettori, il risultato del sondaggio deliberativo rappresenterebbe una informazione particolarmente importante, da tenere nel dovuto conto.) Nel fare ciò, i partiti comprenderebbero meglio, non solo le richieste di chi è arrabbiato o di chi solitamente si mobilita e partecipa agli incontri pubblici, ma anche il punto di vista di tutti gli altri cittadini loro elettori, dopo che hanno avuto l’opportunità di riflettere e discutere. Questo tipo di processo rimette in comunicazione gli elettori con i partiti consentendo a questi ultimi di farsi veramente carico delle preoccupazioni e dei disagi dei cittadini. La riforma del mercato del lavoro è, per esempio, una tematica attuale su cui si potrebbero consultare i cittadini.>> [continua su Reset]

Doparie Press |

About dopariepress

» has written 726 posts

Comments are closed.
 

Il progetto scientifico Doparie sui Social Network