Crea sito

Le doparie nel libro “Sono io a non capire l’economia, o è l’economia a non capire me?”

marzo 17th, 2014Comments Off
Le doparie nel libro “Sono io a non capire l’economia, o è l’economia a non capire me?”

Domani al BeaCafé di Roma (ore 19), Mauro Scarfone e Filippo La Porta presenteranno il loro libro “Sono io a non capire l’economia, o è l’economia a non capire me?” (Portaparole, 2013). Ecco la pagina di presentazione dell’evento sul sito del caffé letterario: 

Tutti se ne riempiono la bocca squadernando termini oscuri e suggestivi: bond, obbligazioni, bolla speculativa, venture capital, trade off, lose-lose e win-win ma, nonostante la ricetta magica per risanare l’economia sia il segreto più diffuso nel paese – dopo la formazione della nazionale di calcio – abbiamo sempre più le pezze al sedere. E allora? A che cosa serve l’economia, oltre a occupare metà dei telegiornali e dei quotidiani? Tenteranno di rispondere a questi inquietanti interrogativi lo scrittore Filippo La Porta e l’economista Mauro Scarfone. Quindi, venite. Vi conviene.

Alcune pagine del libro sono dedicate alla proposta delle doparie (pagg. 25-28):

[...] Ecco, nelle doparie, correttamente intese (strumenti di democrazia partecipativa di cui non abusare) l’individuo-cittadino non rinuncia a pensare da solo, non si fonde con la collettività, anche se poi scambia con l’altro i risultati del suo pensiero.

Da una parte c’è il populismo, ossia i plebisciti, la demagogia, i leader carismatici, la consultazione come ratifica di scelte già fatte, il cittadino passivo e largamente influenzabile, dall’altra la cittadinanza attiva, la passione di documentarsi e approfondire, l’impegno a esprimere opionioni ragionate: per Hannah Arendt la felicità pubblica della partecipazione a decisioni che riguardano tutti noi. [pag. 27]

Il BeaCafé si trova in via Giano Parrasio 15.

Doparie Press |

About dopariepress

» has written 726 posts

Comments are closed.
 

Il progetto scientifico Doparie sui Social Network